Area tematica e di approfondimento

Argomento Difensore Civico Regionale
Abstract Il difensore civico regionale è un organo amministrativo che si qualifica come organismo di garanzia, dotato di penetranti poteri di indagine e del potere di divulgare le proprie conclusioni, con il compito di tutelare il cittadino di fronte ad inefficienze della Pubblica Amministrazione e di contribuire al miglioramento di quest’ultima. Si tratta di un'Autorità amministrativa indipendente sui generis, con ampie prerogative di autonomia e indipendenza rispetto ai vertici politici e con peculiarità che lo diversificano dalle Autorità amministrative indipendenti propriamente dette, dotato di funzioni “paragiurisdizionali” a tutela dei diritti e degli interessi dei cittadini. Nel 2021 risultano 18 i Difensori civici regionali o delle province autonome (o Garanti che riuniscono in sé anche le attribuzioni del Difensore civico) in carica, previsti o nominati in quasi tutte le regioni d'Italia. In Calabria e in Puglia il Difensore civico non è stato ancora nominato, a tutto il 2020. La figura del Difensore civico non è prevista normativamente dalle Regioni Sicilia e Trentino-Alto Adige (dove però la Regione ha delegato interamente ai due Difensori civici delle Province autonome le competenze nei confronti della Regione nei rispettivi territori).
Iter del provvedimento Petizione n. 5
Sedute 04/02/2021 | 04/03/2021

Contributi

Descrizione contributo Testo
Il Difensore Civico Regionale
L R n 38_1981
coord. naz Ancona prot. nr. 1308
;